Un viaggio che affascina

ambiente-roma

Viaggiare è un’esperienza che, spesso, porta l’uomo a comprendere la sua condizione umana e incredibilmente finita rispetto alla magnificenza di alcuni elementi che hanno attraversato secoli di storia. Questi elementi possono essere naturali o artificiali. Il luogo che si tratterà oggi è situato nella “culla del mondo”: in Africa. Il continente africano è magico e misterioso, talvolta spaventoso e crudele, ma certamente bellissimo. È caratterizzato dai suoi ambienti vari, spiagge, foreste, deserti, savane e conosciuto per l’incredibile diversificazione della fauna che lo vive. Si tratta di certo di una meta da tenere in considerazione per una vacanza o un viaggio importante e significativo come quello di nozze; l’agenzia Travel Design propone e organizza varie tipologie di tour e viaggi per chi desidera visitare vari luoghi nel mondo, tra questi abbiamo il continente africano, proponendo safari nel sud africa e gite attraverso i parchi. In questo articolo, però, ci concentreremo su alcuni luoghi storici dell’Africa del nord, in particolare dell’Egitto. L’Egitto è, oggi, un luogo ricco di turismo e confusione, ma indietro nel tempo, all’epoca dei faraoni, era uno dei luoghi con maggior ricchezza e mistero dell’intero pianeta. Uno dei luoghi in cui gli uomini iniziarono a sperimentare tecniche di coltivazione sfruttando il Nilo, implementarono l’arte e, come possiamo dedurre dalla perfezione della loro architettura, scoprirono alcuni dei primi e fondamentali concetti matematici e geometrici, per non parlare del loro estremo interesse per l’astronomia. Tutti questi elementi sono ben rappresentati nelle raffigurazioni artistiche nei templi dove, attraverso disegni e geroglifici, gli antichi egizi ci hanno lasciato il loro incredibile patrimonio culturale permettendoci di conoscere la loro storia, le loro tradizioni e, dunque, la loro cultura.

La Valle dei Re

Uno dei luoghi emblematici dell’Egitto è sicuramente la Valle dei Re. Essa era la necropoli dei faraoni di quello che era il Nuovo Regno. Le loro tombe erano scavate nella roccia e ricchissime di tesori, iscrizioni e disegni misteriosi dell’aldilà. Queste sono caratterizzate da intrisi labirinti di cunicoli e trappole per tenere lontani i ladri che, poi, alla fine, sono comunque riusciti a depredare la maggior parte delle ricchezze in esse presenti. Le tombe principali presenti in questa necropoli sono quelle di Seti, Tutmosi III, Tutankhamon, Ramses VI e Horernheb.

Complesso di Giza

Un altro aspetto per cui è famoso l’Egitto è quello del magnifico complesso delle Piramidi di Giza, uno patrimonio dell’Umanità. Le piramidi visitabili sono quelle di Chefren, Micerino e Cheope (una delle 7 meraviglie del mondo). La loro costruzione risale a 4500 anni fa circa, quando i faraoni dell’epoca, decisero di utilizzarle come luogo per la loro sepoltura. Se le tombe della Valle dei Re sono ricche di cunicoli, queste sono un vero e proprio labirinto di stretti corridoi pieni di trappole e vicoli ciechi. La loro costruzione è il linea con le stelle ed è, infatti, simbolo del culto del sole.