Vacanze in barca a vela, un viaggio a impatto zero

Viaggiare in barca a vela può risultare uno dei modi a minor impatto a livello ambientale per spostarsi, visitare nuovi posti e godersi le vacanze estive in armonia con la natura. A bordo di una barca a vela abbiamo il vantaggio di spostarci con il vento, senza l’utilizzo di carburante o altre fonti di energia. Questo è già un ottima partenza per viaggiare green.

Purtroppo capita spesso, soprattutto nei charter, dove gli equipaggi non sono sempre abituati a vivere il mare con rispetto e cognizione di causa, che una vacanza potenzialmente a impatto zero diventi potenzialmente molto inquinante. Per questo nelle vacanze in barca a vela che organizziamo cerchiamo di dare alcuni consigli e indicazioni su come vivere questa esperienza al meglio.

Attenzione agli sprechi

Acqua e corrente sono limitate a bordo di una barca a vela. Questo non vuol dire che dobbiamo privarci di una doccia o cenare al buio. Possiamo avere tutti i confort a cui siamo abituati facendo semplicemente attenzione a non sprecare queste risorse quando non ne abbiamo bisogno.

Spegnere una luce quando non serve, chiudere l’acqua mentre ci si insapona le mani, sono tutti piccoli gesti che dimezzano quasi il consumo per persona di queste risorse. Questo grande insegnamento che ci viene da un ambiente con risorse limitate dovrebbe essere portato anche a casa a fine vacanza, in modo da salvaguardare il nostro pianeta anche nella vita di tutti i giorni.

Uso di prodotti bio

Il sapone che utilizziamo per i piatti, per la doccia, il dentifricio, tutti i prodotti che finiscono nel lavandino vengono scaricati direttamente in mare. E’ quindi molto importante utilizzare prodotti biologici.

Non serve spendere una fortuna per strani e ricercati prodotti, usate il sapone di Marsiglia, fate un primo lavaggio dei piatti con l’acqua di cottura della pasta, dove l’amido rilasciato è un potente sgrassatore. Piccoli accorgimenti che alla fine dei conti non stravolgeranno più di tanto le vostre abitudini. La differenza vera è per il pianeta.

Limitare le confezioni e raccolta differenziata anche a bordo

Per questioni di spazio i primi accorgimenti li avremo al supermercato, prima di salire a bordo. Gestire i rifiuti a bordo ci fa capire la grandezza del problema anche a livello globale. Se non si sta attenti a quello che si compra ci troveremo dopo appena due giorni di vacanza pieni di sacchi di immondizia.

Evitiamo quindi prodotti con tanti imballaggi, scegliendo invece più prodotti sfusi che una volta consumanti non occupano più spazio. Tutto quello che non potremo evitare lo divideremo in sacchi differenziati tra vetro, plastiche, carta. L’umido è l’unica cosa che è consentito gettare a mare in quanto non dannoso e anzi gustoso per le creature marine. Gettare qualche avanzo di cibo in mare permette di smaltire in modo totalmente ecologico una parte dei rifiuti.

 

Se vi piace l’idea di vivere una vacanza da sogno e nello stesso tempo viaggiare a impatto zero, magari imparando qualche piccolo accorgimento da portarsi anche a casa nella vita di tutti i giorni date un occhio alle nostre proposte di vacanze in barca a vela alle Baleari. Saremo felici di condividere questa esperienza insieme, in un viaggio immersi nella natura.