Viaggiare con i propri figli

A volte molte famiglie rinunciano ad effettuare un viaggio per il semplice fatto che, magari, si hanno dei figli piccoli o in generale dei ragazzi con delle abitudini, delle esigenze, delle caratteristiche ben specifiche.

Spesso si cercano delle soluzioni e altrettanto spesso si finisce per non partire più, per affermare che ci sarà tempo, con l’unica conclusione che non si parte mai ma si rimanda soltanto.

Ecco che dunque conoscere esperienze altrui potrebbe aiutare quei genitori un po’ scettici, poco convinti di potercela fare e di riuscire a godersi il viaggio senza trasformarlo in uno stress.

Una soluzione adottata da molti riguarda l’utilizzo di mezzi propri quali il camper, in modo tale da non dover dipendere da orari restrittivi che spesso hanno treni ed aerei, riuscendo ad organizzare un viaggio tutto proprio ed essere pronti ad affrontare qualsiasi evenienza senza rischiare di aver speso soldi inutilmente o di non godersi il viaggio.

La scelta dell’itinerario

Pianificare un viaggio on the road non  è semplice però, non è qualcosa che si può fare da un giorno all’altro, soprattutto se è un’intera famiglia a muoversi.

Per prima cosa, dovrete acquistare un mezzo che faccia al caso vostro e per questo basta effettuare un’attenta ricerca su siti come Il mio camper dove avrete i camper usati e non divisi per modello, prezzo, anno e caratteristiche specifiche in modo tale da rendere la vostra ricerca il più semplice possibile, accompagnandovi in questo grande passo.

Il primo passo per organizzare il vostro viaggio è quello di scegliere la meta, quindi il punto geografico più lontano che volete visitare e quindi raggiungere in modo tale da poter calcolare, almeno approssimativamente, i km da percorrere.

Se questa è lontana allora occorrerà valutare quali soste fare durante il tragitto, oltre che cercare di organizzare bene i momenti di riposo per tutti, soprattutto se a guidare è solo uno dei viaggiatori.

La ricerca dei ‘’punti di interesse’’

Una volta localizzate tutte le località che visiterete durante il vostro viaggio, vi tocca creare un elenco dei luoghi che più le caratterizzano, in modo da fare una prima selezione relativa a ciò che desiderate assolutamente vedere.

Quindi, nonostante il bello del viaggiare su un camper sia l’avventura che ne deriva, conoscere dei punti di riferimento, sapere cosa si andrà a vedere, il clima a cui si andrà incontro, è necessario per fattori legati tanto alla preparazione delle valigie quanto dell’intera vacanza che finirà per diventare uno dei vostri ricordi più belli!